Visconti

Logo Visconti

Pennino

m-acrilic.gif
All’inizio degli anni cinquanta si verificò il boom della plastica. Termoplastiche come il poliestere, l’ABS, il PVC, ed il plexiglas (che prendono forma grazie al processo di iniezione con il materiale fuso) si sono prestate a produrre velocemente, a basso costo ed in larga scala gli utensili più disparati. Esistono varie qualità di plastiche, che si distinguono per indici di infrangibilità, flessibilità, resistenza alla luce o all’usura.
Fra le migliori resine per la produzione di stilografiche si annoverano gli acrilici, specialmente adatti per la brillantezza dei loro colori. Recentemente gli acrilici si sono prestati a creare variegature e marmorizzazioni che possono assomigliare alla celluloide, con risultati veramente notevoli. In questo caso, però, non è possibile iniettare direttamente il materiale in stampi per ottenere le penne, bensì è necessario ritornare alla tornitura di lastre precedentemente colorate.