Visconti

Logo Visconti

Ebanite o gomma dura

m-ebonite.gif
Qui abbiamo un altro materiale storico per la creazione di penne stilografiche, il più antico, inventato per la prima volta da un personaggio noto al grande pubblico: Charles Goodyear.
L’ebanite è composta da gomma vulcanizzata con zolfo ed è stato il primo materiale usato per fare penne stilografiche. Sfortunatamente non sono rimasti molti produttori e la maggior parte di loro non ha una profonda conoscenza del processo di colorazione che veniva adottato per le penne d’epoca.
Durante i nostri sei anni di esperienza con l’ebanite abbiamo notato che la qualità di questo materiale varia soprattutto in base al suo utilizzo principale. Oggi l’ebanite non è più impiegata per produrre oggetti di pregio, ma per la creazione di componenti tecnici, che non richiedono particolari caratteristiche estetiche. E’ quindi un dato di fatto, che le belle varianti screziate e marmorizzate di ebanite, proprie delle penne d’epoca, siano andate perse per sempre.
I colori oggi sono più opachi, anche perché i coloranti utilizzati nel passato, come l’ossido di ferro, sono stati classificati come cancerogeni e per questo non sono più in uso. Le penne d’ebanite divengono opache per la tendenza dello zolfo ad apparire in superficie. Se esposte alla luce del sole, il loro colore tende a sparire.

Conservazione :

lontano da fonti di luce, in luoghi ventilati.

Pulizia :

strofinare con un tessuto in microfibra (come quello per gli occhiali da vista), dopo ci che può essere impiegata una spugna in silicone.