Visconti

Logo Visconti

Titanio

m-titanium.gif
Elemento chimico rappresentato dal simbolo Ti, numero atomico 22, peso atomico 47,9, densità 4,45 g/cm, punto di fusione a 1680°C e punto di ebollizione sopra i 3000°C.
Dopo la seconda guerra mondiale, la creazione di missili e velivoli supersonici ha portato alla ricerca di materiali metallici con caratteristiche speciali, dato che le leghe e i metalli comunemente usati non resistono alle alte temperature dei motori jet e all’attrito dell’aria ad altissime velocità.
Le leghe in titanio, che sono più leggere dell’acciaio, ma molto più resistenti, hanno aiutato a superare queste difficoltà. Inoltre il titanio è resistente alla corrosione provocata da molti acidi, acqua salata, etc.
Per questo motivo è utilizzato per la produzione di tubi e valvole, per i rivestimenti degli impianti chimici e per le parti esposte delle navi.