VISCONTI EXCLUSIVE CLUB! DIVENTA UN MEMBRO DEL CLUB DEDICATO ALLA NOSTRA FEDELE COMMUNITY. ISCRIVITI E SCOPRI TUTTI I VANTAGGI. ISCRIVITI
Magazine Exclusive Club Punti vendita
Visconti Logo
Visconti Logo
Penne Orologi Pelletteria Idee regalo Gift Card
Penne
Collezioni
Edizioni
Tipologie
Accessori penne
Pelletteria
Business Travel Collection
Pelletteria per strumenti da scrittura
L’eterno fascino dell’orologio analogico
copertina magazine orologio magazine

Articoli più letti - Icone di stile

L’eterno fascino dell’orologio analogico

24.02.2022

L’orologio con il quadrante analogico ha uno charme ineguagliabile. Con un’estetica classica e dettagli rifiniti con estrema cura, i modelli più lussuosi sono diventati nel tempo delle vere e proprie icone di stile. Proposti in versioni dal gusto rétro con il bracciale in pelle o in varianti più attuali con le maglie in acciaio, gli orologi analogici hanno origini molto antiche. 

Prima la meridiana, poi la clessidra, le candele e le misurazioni del tempo con meccanismi ad acqua: gli antenati dell’orologio che oggi portiamo al polso sono numerosi e tutti sostanzialmente diversi fra di loro. Il precursore del quadrante analogico, nello specifico, è proprio la meridiana, il metodo di misurazione più antico che suddivideva già la giornata in dodici lassi temporali.  

Con un design senza tempo, gli orologi firmati Visconti sono frutto di meticolose lavorazioni artigianali e raccontano la storia dell’analogico attraverso ogni minimo dettaglio

La storia dell’orologio analogico

In origine, meridiane e campanili avevano una funzione meramente pratica: scandivano il tempo da dedicare al lavoro e quello da dedicare alla preghiera. È in epoca trecentesca che viene messo a punto il primo modello di orologio analogico con lancette e movimento meccanico. Quattro anni dopo, la creazione del primo orologio da parete, progettato da Giovanni Dondi a Milano, che sarà d’ispirazione per altri esemplari costruiti a Parigi, Londra e Firenze. 

Nel Seicento l’orologio diventa un accessorio da sfoggiare con vanto, un simbolo di ricchezza e intelletto. Col passare dei secoli, si trasforma in un vero e proprio status symbol, un oggetto di design utile e sofisticato progettato per uso personale. 

Ma il primo orologio da polso viene ideato nell’Ottocento, inizialmente pensato esclusivamente per le donne. A quell’epoca, infatti, gli uomini avevano ancora l’abitudine di portare l’orologio da taschino. È a fine secolo, con Louis Cartier, che l’orologio da polso diventa un emblema di eleganza anche per gli uomini.

Oltre ai materiali preziosi e resistenti, sono i meccanismi di movimento delle lancette che danno valore all’orologio analogico. Agli albori del Quattrocento si avevano a disposizione soltanto pendoli e meccanismi manuali. Nel corso dei secoli le tecnologie rudimentali si sono evolute in meccanismi ultra sofisticati come il movimento svizzero, il movimento al quarzo e quello automatico. 

Oggi il mondo si è aperto a nuove tecnologie, sistemi innovativi che rispondono a tante esigenze diverse, ma nonostante tutto resta assolutamente intatto il fascino dell’orologio analogico come simbolo di personalità, charme ed eleganza.

Visconti Exclusive Club!

Diventa un membro del Club dedicato alla nostra fedele community. Iscriviti e scopri tutti i vantaggi.

Iscriviti

0
Il tuo carrello
Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
Calculate Shipping