Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti e il 10% di sconto sul tuo primo acquisto
Chiudi
VSCT, la linea di pelletteria firmata Visconti
VSCT la nuova linea di pelletteria artigianale Visconti

VSCT

VSCT, la linea di pelletteria firmata Visconti

05.08.2021

Tradizione locale

Ideata per offrire un’esperienza a 360° all’interno del nostro mondo, la collezione di pelletteria VSCT completa la nostra offerta di penne e orologi di lusso. Frutto di una sapiente lavorazione artigianale che affonda le proprie radici nella storia della pelletteria fiorentina, gli accessori incarnano la perfetta sintesi di qualità dei materiali, design sofisticato e funzionalità. Con una serie di astucci portapenne, svuotatasche, portatessere e porta documenti, VSCT valorizza il guardaroba e gli interni della casa, mettendo l’iconico monogramma V al centro della sua estetica distintiva. Realizzati in pregiata pelle bovina idrorepellente e antigraffio, gli oggetti della collezione sono disegnati e prodotti in Italia, il paese in cui la concia dei pellami trova le sue origini più antiche.

Alle origini della pelletteria toscana

Per diventare eccellenza, l’artigianalità ha bisogno di essere radicata nella storia di un luogo e di definirsi attraverso il passare dei secoli. Ancor prima che fosse conosciuta in tutto il mondo per i fiorenti anni del Rinascimento, la Toscana era nota per la conciatura dei pellami. Le primissime attestazioni di quest’arte risalgono agli anni in cui gli Etruschi si insediarono lungo la costa tirrenica, per poi fare un salto al Medioevo, quando nel 1200, sotto la Repubblica di Pisa, c’era grande disponibilità di materie prime nell’area litorale della regione. 

Due secoli più tardi, dopo la conquista di Pisa da parte di Firenze, le classi agiate del capoluogo toscano investirono proprio nella lavorazione delle pelli, attirando i conciatori pisani e quelli del Valdarno, tutti iscritti alle corporazioni dei Cuoiai. A Firenze, i luoghi adibiti alla conceria erano i vicoli che collegavano Piazza Santa Croce a Piazza della Signoria: da qui, i nomi di Via dei Conciatori e Via della Concia. 

La concia delle pelli è uno dei pochi settori che uscì indenne dalla pesante crisi del 1600. Riuscendo a garantire un benestare economico ai centri principali della regione ed evolvendo negli anni, la pelletteria ha saputo rispondere alle esigenze della crescente domanda internazionale. Le pelli bovine erano impiegate soprattutto per la realizzazione delle tomaie e delle suole delle scarpe; le pelli di capra e agnello, per accessori e capi d’abbigliamento come guanti e corsetti e per oggetti d’arredamento. Oggi la pelletteria fiorentina continua a essere il fiore all’occhiello dell’artigianato toscano, contribuendo per il 28% al fatturato della produzione nazionale di pellami.

Oggetti in pelle Visconti

Una dichiarazione di stile

Pensati per tutti coloro che non trascurano lo stile in nessuna occasione, gli accessori della linea VSCT sono realizzati in pelle bovina palmellata con un design moderno ed elegante. Nel gergo dell’arte conciaria, con palmellatura s’intende l’operazione di rifinitura con cui si ammorbidiscono i pellami attraverso un macchinario costituito da due cilindri ad asse orizzontale, rivestiti in gomma o sughero, tra i quali viene fatta passare la pelle distesa su una tavola. 

Gli interni degli accessori sono foderati in Mondial, una pelle sintetica antimacchia, seta moiré o velluto floccato, per proteggere gli strumenti di scrittura e gli oggetti più preziosi. Proposti in varie dimensioni per contenere fino a 12 penne, gli astucci sono impreziositi dalla metalleria forgiata in oro, per dare un accento di luce all’accessorio nel suo complesso e dal cursore della cerniera ispirato all’iconico pennino Visconti. Il portapenne singolo, invece, è dotato di una pratica fascia elasticizzata in cotone per fissare la penna a un tablet o a un portadocumenti. 

Declinato in pelle altamente resistente, lo svuotatasche può essere un perfetto regalo per il suo stile e per la sua praticità. Contraddistinto dal monogramma V, simbolo identitario dell’azienda, questo accessorio è sia complemento d’arredo che oggetto funzionale. I portatessere, invece, sono accessori tascabili ideali per custodire banconote e carte di credito: una vera e propria alternativa compatta e sofisticata al portafoglio canonico. 

Infine le buste portadocumenti, proposte in due varianti, sfoggiano il logo ton sur ton su una base di pelle pregiata. La busta piccola include due scomparti interni per carte di credito e 2 scomparti per banconote per avere sempre l’essenziale in tasca. La busta grande, in formato A4, ha una caratteristica chiusura magnetica ed è abbastanza grande per contenere un tablet e alcuni documenti. Lasciati ispirare dallo stile della collezione VSCT e trova il regalo perfetto per te e per le persone che ami.

Mailing list
Enter the Visconti World
Sign up to our newsletter and always stay updated on Visconti’s new releases, latest news and promotions.
You can unsubscribe at any time via the appropriate link in all emails. For more information, please visit this page.
No, thanks